A luglio in edicola un racconto giallo di Andrea Fiore ne “I Colori dell’Estate”

 A LUGLIO, nelle edicole italiane, GIALLO, ROSA e NERO!

i colori dell'estate,giallo,andrea fiore,assassinio,thriller,poliziesco,color & gold, edicola,racconti,libri,estate,vacanze,ferie,lettura,relax,divertimento,estate 2013 Sono I COLORI DELL’ESTATE,  editi da Color & Gold con tanti racconti mozzafiato da divorare sotto il sole concente dell’Estate 2013!i colori dell'estate,giallo,andrea fiore,assassinio,thriller,poliziesco,color & gold,edicola,racconti,libri,estate,vacanze,ferie,lettura,relax,divertimento,estate 2013

E tra i racconti di “GIALLO”, con l’autorevole introduzione di  Glenn Cooper, scrittore di famosi bestseller, trovi “Assassinio in corso d’opera”, l’intrigante “semi-serial thriller” creato dalla briosa penna di Andrea Fiore.

 

Che aspetti a correre in edicola?!? :O)

cac1acd8a40b5ff4f0bd8e915eae58e9
Share via email

Oggi lo do GRATIS :O)

 

Il 24 MAGGIO 2013 te lo do GRATIS!!! “L’Elettricista suona sempre 220 volt”, il folle semi-serial thriller di Andrea Fiore:O)

libri,demenziale,giallo,noir,thriller,comico,divertente,lettura,andrea fiore,amazon,kdp,kindle













Da Amazon Kindle sul tuo cellulare, tablet o computer in formato ebook!

Italia https://www.amazon.it/dp/B0093J2ZFC

Stati Uniti e India http://www.amazon.com/dp/B0093J2ZFC

Regno Unito https://www.amazon.co.uk/dp/B0093J2ZFC

Germania https://www.amazon.de/dp/B0093J2ZFC

Francia https://www.amazon.fr/dp/B0093J2ZFC

Spagna https://www.amazon.es/dp/B0093J2ZFC

Giappone http://www.amazon.co.jp/dp/B0093J2ZFC

Canada https://www.amazon.ca/dp/B0093J2ZFC

Brasile https://www.amazon.com.br/dp/B0093J2ZFC

a084a72a991728b9055af8250b25a6f2
Share via email

Oggi non perdertelo! L’elettricista è GRATIS!!!

OGGI (03/05) è ancora GRATIS e tu continui a perdertelo?!? Lo trovi su Amazon Kindle!!!

libri, demenziale, giallo, noir, thriller, comico, divertente, lettura, andrea fiore, amazon, kdp, kindle

“L’ELETTRICISTA SUONA SEMPRE 220 VOLT”, il semi-serial thriller ad alta tensione!!!

Italia https://www.amazon.it/dp/B0093J2ZFC
Stati Uniti e India http://www.amazon.com/dp/B0093J2ZFC
Regno Unito https://www.amazon.co.uk/dp/B0093J2ZFC
Germania https://www.amazon.de/dp/B0093J2ZFC
Francia https://www.amazon.fr/dp/B0093J2ZFC
Spagna https://www.amazon.es/dp/B0093J2ZFC
Giappone http://www.amazon.co.jp/dp/B0093J2ZFC
Canada https://www.amazon.ca/dp/B0093J2ZFC
Brasile https://www.amazon.com.br/dp/B0093J2ZFC

abbea31f4dbe927063872cdb4c224bb1
Share via email

Il 26 marzo L’elettricista lo prendi GRATIS! – Andrea Fiore

libri, demenziale, giallo, noir, thriller, comico, divertente, lettura, andrea fiore, amazon, kdp, kindle

Il 26 MARZO 2013 lo prendi GRATIS!!! “L’Elettricista suona sempre 220 volt”, il folle semi-serial thriller di Andrea Fiore:O)

Da Amazon Kindle sul tuo cellulare, tablet o computer in formato ebook!

Italia https://www.amazon.it/dp/B0093J2ZFC

Stati Uniti e India http://www.amazon.com/dp/B0093J2ZFC

Regno Unito https://www.amazon.co.uk/dp/B0093J2ZFC

Germania https://www.amazon.de/dp/B0093J2ZFC

Francia https://www.amazon.fr/dp/B0093J2ZFC

Spagna https://www.amazon.es/dp/B0093J2ZFC

Giappone http://www.amazon.co.jp/dp/B0093J2ZFC

Canada https://www.amazon.ca/dp/B0093J2ZFC

Brasile https://www.amazon.com.br/dp/B0093J2ZFC

0077424a82b5fa69987044fac3fc09d0
Share via email

Il 6 marzo L’elettricista è GRATIS! – Andrea Fiore

libri,demenziale,giallo,noir,thriller,comico,divertente,lettura,andrea fiore,amazon,kdp,kindle

Downloadmi FREE!!! Solo il 6 MARZO 2013, “L’Elettricista suona sempre 220 volt”, il folle semi-serial thriller di Andrea Fiore:O)

Da Amazon Kindle sul tuo cellulare, tablet o computer in formato ebook!

Italia https://www.amazon.it/dp/B0093J2ZFC

Stati Uniti e India http://www.amazon.com/dp/B0093J2ZFC

Regno Unito https://www.amazon.co.uk/dp/B0093J2ZFC

Germania https://www.amazon.de/dp/B0093J2ZFC

Francia https://www.amazon.fr/dp/B0093J2ZFC

Spagna https://www.amazon.es/dp/B0093J2ZFC

Giappone http://www.amazon.co.jp/dp/B0093J2ZFC

Canada https://www.amazon.ca/dp/B0093J2ZFC

Brasile https://www.amazon.com.br/dp/B0093J2ZFC

ec7f92e11b37bd905c0a1793c9e84103
Share via email

FREE solo per OGGI “L’elettricista suona sempre 220 volt” di Andrea Fiore

libri, demenziale, giallo, noir, thriller, comico, divertente, lettura, andrea fiore, amazon, kdp, kindle

Non farti scrupoli, sono io stesso a chiederlo: scaricamiiiiiiii!!! GRATIS, ma solo per OGGI, “L’Elettricista suona sempre 220 volt”, il semi-serial thriller ad alta tensione di Andrea Fiore:O)

 

 

Da Amazon Kindle sul tuo cellulare, tablet o computer in formato ebook!

Italia https://www.amazon.it/dp/B0093J2ZFC

Stati Uniti e India http://www.amazon.com/dp/B0093J2ZFC

Regno Unito https://www.amazon.co.uk/dp/B0093J2ZFC

Germania https://www.amazon.de/dp/B0093J2ZFC

Francia https://www.amazon.fr/dp/B0093J2ZFC

Spagna https://www.amazon.es/dp/B0093J2ZFC

Giappone http://www.amazon.co.jp/dp/B0093J2ZFC

Canada https://www.amazon.ca/dp/B0093J2ZFC

Brasile https://www.amazon.com.br/dp/B0093J2ZFC

3c154c38954b29f6ddd50c13f60e872e
Share via email

Scremati dal destino: Notte Bianca – Racconto di Andrea Fiore

coppia,vita di coppia,demenziale,risate,comico,telefono,scocciature,racconti,libri,torte,creme,bellezza,benessereQuella schifosissima giornata finalmente si era conclusa. Era stata terribile e dallo stesso momento in cui erano rincasati Maso e Mara non avevano fatto che lamentarsi. Ovviamente ciascuno andava dritto per la sua strada, sproloquiava strettamente delle proprie disavventure e non si curava minimamente neanche di tentare di porre mente o anche solo orecchio alle sciagure dell’altro. Gli bastava che ci fosse; lo considerava come una sorta di parafulmine sul quale scaricare come saette le tensioni. Avevano cenato, poi Maso s’era messo in pigiama e aveva acceso la pipa e tra le nubi tossiche aveva intravisto Mara inveirgli contro per quella malsana abitudine che si ostinava a non volere abbandonare prima di mettersi a letto. Ci resterai secco prima o poi. Ti troveranno affumicato con quella stupida protesi di legno in bocca dopo giorni e giorni, perché io me ne sarò andata nottetempo appena mi sarò resa conto che non respiri più. Maso, dal canto suo, abbandonava la pipa per saggiarsi di tanto in tanto sapientemente da basso. Era un piccolo gesto scaramantico, ma di certo sarebbe bastato a neutralizzare gli anatemi della megera toccatagli in sorte. Alla fine, tra un bofonchio e l’altro e qualche cazzotto assestato ad arte come frutto involontario di una manovra azzardata per trovare la giusta posizione a letto, uno “scusami” sputato fuori ipocritamente e un “prego, ma figurati” che sapeva di “vorrei vederti soffrire tanto ma davvero tanto e ti assicuro che sarà così quando sarò io, in tempi non sospetti, a urtarti per caso e allora sì che saranno dolori..”, i due trovarono la pace in una provvidenziale tregua di sonno. Almeno fino a quando, a notte fonda, squillò il telefono!

“Chi sarà a quest’ora” – sbottò Maso, sollevando a malapena una palpebra – “mi sa che tocca a te rispondere”.

“Di quando in qua osserviamo un turno?” – obiettò la donna che non stava certo in condizioni più toniche del marito. Maso si girò dall’altra parte, portandosi dietro tre quarti di coperta. Doveva aver concluso che anche se non osservavano un turno per le risposte al telefono notturne, stavano iniziando a farlo ora e che se si doveva applicare un criterio, quello alfabetico poteva andare anche bene. Ora, dal momento che Mas viene dopo di Mar, toccava alla moglie rispondere. Non ci pensò un solo attimo a comunicare il risultato di tutta questa riflessione alla moglie; si voltò di scatto dall’altra parte e avviò così la turnazione per fatti concludenti.

Il telefono intanto continuava a squillare. Mara allungò un braccio e sollevò la cornetta; quindi, trattenendo a malapena uno sbadiglio, rispose – “Sì?”

Amica” – pronunciò a bassa voce una voce lugubre, che rivelava un pianto pregresso di almeno due orette – “sono Bianca”.

“A quest’ora di notte? Che ti è successo?”

“Ma chi è?!?” – chiese infastidito Maso ruotando leggermente la testa.

“Zitto” – lo freddò la donna – “hai deciso che non era il tuo turno rispondere? Ebbene, non è il tuo turno nemmeno di sapere. Devi stare lì, nella tua porzione di letto a rosicare dalla curiosità, stronzo!”

“Bah, io già dormo” – ribatté l’altro – “era solo una domanda di cortesia. Figurati se m’importa sapere chi ci rompe le palle alle tre di notte, brutta arpia!”

Insomma, voi due avete finito?” – si udì dall’altra parte del filo – “sono io che ho chiamato per rompere le palle, mica potete rompervele fra voi ed estromettermi?!?

“Hai ragione” – annuì Mara sospirando – “spara! Che c’è’?”

C’è che ho fatto una cosa terribile! Ho invertito le creme!!!

“Tutto qui? E che sarà mai? Domani ne impasti un’altra, metti le creme giuste e la rinforni”.

Ma non parlo della torta!

“Scusami, l’ultima cosa di cui abbiamo parlato ieri pomeriggio era la ricetta per la torta che domani devi portare alla pesca di beneficienza. Abbiamo parlato degli ingredienti, dei tempi di cottura e ti ho anche consigliato a completamento il gran colpo di stile dello chef, la ciliegina sulla torta”.

“Ma che è la prova del cuoco?!?” – sbuffò Maso che non riusciva a riprender sonno.

Hai detto ciliegina sulla torta?

“Sì”

E anche ieri pomeriggio avevi detto così?

“Certamente, ciliegina sulla torta”

Scu..scusami un attimo” – disse con un filo di fiato Bianca, lasciando cadere la cornetta del telefono. Dopo poco si udirono i passi della donna e fu di nuovo al telefono.

“Ma dove sei scappata?”

Un.. un equivoco. Ieri avevo capito ciliegina sulla tortora. Devo dire che mi era suonato strano, ma io ne ho una e tu lo sai; quindi era verosimile che me lo dicessi, anche se non capivo cosa..come..

“Vorresti dirmi che hai collocato la ciliegina su di una tortora?”

Esatto, o meglio, ci ho provato. Sai, le tortore non è che se ne stano lì, belle ritte e imbalsamate a tenersi la ciliegina in equilibrio sul becco. Hanno una loro vita, si muovono svolazzando da una parte all’altra della gabbia. Comunque, ora la ciliegina l’ho recuperata e.. devo però dire che non è come quando l’ho messa sulla tortora. Forse non la posso più riutilizzare..

“Per favore, lascia stare e soprattutto risparmiami i particolari. Dimmi piuttosto della vera tragedia. Parlavi di creme. Quali creme?”

“Ma chi cazzo è, si può sapere?” – sbroccò Maso con gli occhi iniettati di sangue dal sonno e dalla rabbia – “Dimmi chi è che lo cremo io all’istante!”

“Cerca di dormire Maso, che non ti perdi niente. Ti assicuro che sapere è molto peggio che ignorare”.

“Sbadatamente, ho invertito le creme. Mi sono spalmata sulla pancia la crema per fare aumentare il volume del seno e sul seno la crema per asciugare all’istante il grasso della pancia!

“Ma non sarà la fine del mondo..”

Ne ho messa tanta di crema, sia dell’una che dell’altra e sento il..  mio corpo che cambia nella forma e nel colore, è in trasformazione

“Corpo che cambia.. forma.. colore? E’una strana sensazione”

“Se è pure in un bagno di sudore è Piero Pelù” – commentò caustico Maso, dimenandosi nervosamente nel letto – “Dimmi la verità, Mara, ci ho preso?”  

Cazzo, Mara” – proseguì l’altra – “ti ostini a non comprendere la reale situazione. Mi sono impiastricciata delle creme sbagliate e ora il seno si sta restringendo a due nespoline raggrinzite, mentre il ventre mi si gonfia come fosse una zampogna. Miiiiioooo Diiiiiooooo, che schiiiiifoooo! Dovrò rifare di sana pianta il guardaroba, rassegnarmi a una vita piatta di sopra e chiatta di sotto. Sono disperatissima, mi sa che farò il fatidico gesto!!!

“Noooo, non lo fare” – urlò Mara alla cornetta.

“Noooo, fallo, oh sì fallo, ma subito senza ripensamenti” – intervenne Maso – “Chiunque tu sia al di là di quella stramaledittissima cornetta, non voltarti indietro, falla finita una volta per tutte e facci dormire!”

Seguirono momenti di puro delirio, attimi che sembrarono lunghissimi come secoli, nei quali Mara implorò Bianca di stare tranquilla, che tutto si sarebbe aggiustato. Avrebbero contattato un personal trainer o al limite un chirurgo plastico o un truccatore della pompe funebri. Ce n’erano tanti in città e per un caso così particolare avrebbero prestato la loro opera anche gratis. Niente però sembrava distogliere la donna dal compiere l’insano gesto. Così, tra le urla forsennate di Mara e di Maso, che a sua volta sbraitava contro Mara per avergli frantumato in mille pezzi la voglia di dormire, e non solo quella, la linea ammutolì e marito e moglie temettero il peggio. Uno strato di silenzio, spesso come la superficie d’un lago ghiacciato, ricoprì il cavo telefonico. Dall’altra parte non giungeva più neanche un gemito o un piccolo sospiro. Poi, a un tratto, s’udì – “L’ho fatto!

“L’ha fatto!” – ripeté Mara sgranando gli occhi atterrita.

“Fatto?” – disse Maso – “Ma se parla! Fatto cosa? Cosa ha fatto?”

“Già amica” – proseguì la donna – “cosa avresti fatto?

Un bel fanculo alla vita! Ho alzato il medio e gliel’ho puntato contro minacciosa. Ora sì che sto meglio. Fanculo, fanculo, fanculoooo!

“Per fortuna è ancora viva..” – sospirò Mara.

“Bisogna essere masochisti incalliti e marci per chiamarla fortuna” – sorrise stizzito l’uomo – “Non so se la tua amica può percepire cosa le sta dicendo ora il mio di dito medio, ma vorrei tanto che potesse”.

“Ascoltami cara, ti sei calmata?”

Noooo, per niente. Come fa a calmarsi una donna che ha appena scambiato le creme che avrebbero dovuto renderla irresistibilmente bella?!?

“Ma come diamine hai fatto? Cazzo, un minimo d’attenzione!”

E’ ciò che ho fatto. Sono stata attentissima. Ricordo che avevo appena sfornato il pan di spagna e l’avevo tagliato due volte in orizzontale. Tenevo tra le mani i barattoli delle creme per la farcitura, bianca e al pistacchio. E’ stato allora che mi sono ricordata della ciliegina; l’avevo lasciata in soggiorno. Sono corsa a prenderla e l’ho messa sulla tortora, come credevo mi avessi suggerito tu. Tornata in soggiorno, ho ripreso i barattoli e passato la crema nella torta e poi mi sono detta: ora sì che mi merito un po’ di relax. In soggiorno c’erano anche i barattoli delle creme seno e pancia e me le sono spalmate delicatamente. Ad operazione ultimata mi sono però accorta del tremendo errore e.. e.. mmm.. però.. mmm.. mica male..

“Che ti prende?”

Ehm, no, niente” – rispose l’altra balbettando – “Sai Mara, credo d’avere commesso un errore nell’errore. Vedi, le creme che ho addosso sono entrambe dolci”.

“Vorresti dire che hai scambiato i barattoli mentre mettevi la ciliegina sulla tortora e che quindi..”

Ho spalmato le creme seno e pancia sulla torta e quelle bianca e pistacchio su di me.. mmm.. mica male davvero.. quasi quasi mi faccio uno spuntino a quest’ora di notte m’è pure venuta fame. Comunque pericolo rientrato. Grazie per il conforto. Buonanotte, ci vediamo domani”.

Mara riagganciò la cornetta frastornata. Si grattò per qualche istante la testa arricciando il naso e alla fine si determinò a tornare a letto. Mentre però si sdraiava, non poté evitare d’incrociare lo sguardo fortemente indagatore di Maso che ormai aveva definitivamente perso il sonno per quella notte e per le tre o quattro successive. Era chiaro che voleva sapere, fosse solo per dare un senso alle sofferenze dell’ultima mezzora. Mara lo fissò negli occhi e non aprì bocca. La verità a volte può far male e stavolta quasi certamente avrebbe potuto nuocere a Bianca. Rimase in silenzio e pregò il cielo perché gli facesse prender sonno subito. Maso rimase ancora ad occhi aperti per un po’; poi anche lui capitolò. E fu solo grazie al buon senso di una moglie che quella sera un uomo caucasico, sulla quarantina, alto circa un metro e ottanta, notoriamente mite, ma reso irascibile dalla perdita di sonno, non uccise una donna sulla trentina di nome Bianca. 

cddb4677edb95f53388d7e46da224333
Share via email

Oggi ancora FREE “L’elettricista suona sempre 220 volt” di Andrea Fiore

 libri, demenziale, giallo, noir, thriller, comico, divertente, lettura, andrea fiore, amazon, kdp, kindleOGGI il mio libro è di nuovo GRATIS!!! Ma.. solo per OGGI :O)

Da Amazon Kindle sul tuo cellulare, tablet o computer “L’ELETTRICISTA SUONA SEMPRE 220 VOLT”, l’esilarante Ebook semi-serial thriller ad alta tensione di Andrea Fiore!!!

Italia https://www.amazon.it/dp/B0093J2ZFC

Stati Uniti e India http://www.amazon.com/dp/B0093J2ZFC

Regno Unito https://www.amazon.co.uk/dp/B0093J2ZFC

Germania https://www.amazon.de/dp/B0093J2ZFC

Francia https://www.amazon.fr/dp/B0093J2ZFC

Spagna https://www.amazon.es/dp/B0093J2ZFC

Giappone http://www.amazon.co.jp/dp/B0093J2ZFC

Canada https://www.amazon.ca/dp/B0093J2ZFC

Brasile https://www.amazon.com.br/dp/B0093J2ZFC

84ea419f68c4cec59993a38f0eacb8eb
Share via email

Oggi L’Elettricista ti da la scossa GRATIS!

 

libri,demenziale,giallo,noir,thriller,comico,divertente,lettura,andrea fiore,amazon,kdp,kindle 

Che aspetti a prendere la scossa?!? OGI è GRATIS!!!

Da Amazon Kindle sul tuo cellulare, tablet o computer “L’ELETTRICISTA SUONA SEMPRE 220 VOLT”, l’esilarante Ebook semi-serial thriller ad alta tensione di Andrea Fiore!!!

Italia https://www.amazon.it/dp/B0093J2ZFC

Stati Uniti e India http://www.amazon.com/dp/B0093J2ZFC

Regno Unito https://www.amazon.co.uk/dp/B0093J2ZFC

Germania https://www.amazon.de/dp/B0093J2ZFC

Francia https://www.amazon.fr/dp/B0093J2ZFC

Spagna https://www.amazon.es/dp/B0093J2ZFC

Giappone http://www.amazon.co.jp/dp/B0093J2ZFC

Canada https://www.amazon.ca/dp/B0093J2ZFC

Brasile https://www.amazon.com.br/dp/B0093J2ZFC

f79213d7e95b91b90e76fcbdf06bfb7f
Share via email